Vaccini, le dosi somministrate in Italia e nel mondo

22 feb 2021

Come sta andando l'Italia rispetto agli altri paesi, perché il confronto ci fa capire se andiamo veloci o lenti, un cartello 76 è l'aggiornamento del sito Our World in data che mette in fila tutti i paesi per come stanno andando col ritmo della campagna vaccinale e queste sono le dosi somministrate per abitante in rapporto alla popolazione, vediamo che l'Italia è scesa un po' in basso rispetto a quanto eravamo abituati a vedere nei giorni scorsi. Se guardiamo il cartello38 abbiamo concentrato questi numeri sui quattro più grandi paesi dell'unione europea. Eravamo primi noi all'inizio della campagna di vaccinazione. Adesso, come vediamo, siamo finiti dietro Spagna e Germania. Anche la Francia che è partito in ritardo, ci sta raggiungendo. Insomma per dosi somministrate stiamo andando a un ritmo più lento di quello degli altri partner europei. Se vediamo quanti al mondo hanno fatto le due dosi complete, vediamo appunto che qui siamo più in alto nella classifica perché la politica italiana è stata quella di fare la seconda dose Pfizer dopo i 21 giorni prescritti e non aspettare, ma soprattutto perché ci sono paesi che usano molto AstraZeneca e quello è tutto alla prima dose perché devono passare 3 mesi. Questo spiega le differenze in questa classifica. Le persone, appunto, che sono state vaccinati in Italia finora, visto appunto questo quadro internazionale, abbiamo un milione e 330000 persone vaccinate completamente con due dosi e 842000 che hanno avuto una dose sola. Se andiamo a vedere quante somministrazione sono stati fatte quindi, contando le due dosi di chi ha avuto la vaccinazione totale e la prima dose, vediamo che sono 3 milioni e mezzo nell'ultimo aggiornamento le dosi somministrate che attenzione sono il 75% di quelle che l'Italia ha ricevuto dai produttori, quindi un vaccino su 4 ancora giace inutilizzato e questo è un tema importante. Perché è importante, perché l'Italia, come sappiamo, sta ricevendo come tutta l'Unione europea meno dosi di quelle che aveva acquistato con i contratti di acquisto soprattutto da AstraZeneca, però ha ricevuto queste qui. Guardate AstraZeneca c'ha dato 542000 dosi. Di AstraZeneca, quante ne abbiamo finora fatte? Molto poche, anche quelle che sono arrivate e attenzione sono arrivate quasi 10 giorni fa di Astra Zeneca ne abbiamo somministrate una parte molto bassa, il 16,6 %. Tutte le altre di Astra Zeneca sono ancora lì, non l'abbiamo ancora usate perché AstraZeneca va agli under 55 in buona salute di categorie specifiche e forze dell'ordine, insegnanti eccetera. E bisogna organizzare la campagna di vaccinazione di queste categorie. Le regioni dicono "siamo rallentati dalle consegne", non è proprio vero, perché ad esempio la Lombardia ha fatto 16000 dosi di AstraZeneca finora su 100000 che ha, il Lazio ne ha fatte 17000 su 52000 che ha quindi le ragioni stanno ancora usando poco, AstraZeneca, perché devono ancora organizzare appieno la campagna vaccinale under 55, quindi non è del tutto vero che il rallentamento delle consegne stia in questi giorni causando un ritmo più basso della campagna vaccinale.

pubblicità
pubblicità