Vaccini, l’hub dei carabinieri nel Castello di Moncalieri

04 mag 2021

Tra gli oltre 200 hub vaccinali del Piemonte quello allestito all'interno del settecentesco Castello di Moncalieri che domina la Collina di Torino ha un fascino particolare, patrimonio dell'UNESCO, questa è anche la sede del primo Reggimento Carabinieri Piemonte proprio sotto la responsabilità dell'Arma insieme alla ASL città di Torino opera il centro, 8 box con una capacità massima di 500 somministrazioni al giorno allestiti all'interno della cavallerizza reale, per ora vengono vaccinati care giver e settantenni. "E' questo il messaggio che la divisa deve dare ai cittadini, i Carabinieri come i Militari sono al servizio del cittadino, sicuramente riscontrano nel dialogo nel colloquio, c'è questo tipo di approccio da parte dell'Arma dei Carabinieri in tutti i settori in cui esercita, ci mancherebbe che un ufficiale medico e un infermiere militare non sappia dare il minimo del conforto o delle esaustività di quello che può essere un colloquio in sede vaccinale." Superato ampiamente lo stress test dei 40.000 vaccini al giorno lo scorso 29 aprile, il Piemonte si attesta ora su una media di 35000 somministrazioni quotidiane, seguendo le indicazioni del generale Figliuolo con la possibilità a breve di aumentare questi numeri. "Possiamo dire che è stata superata l'emergenza della carenza di vaccini e che oramai i vaccini ci sono e devono essere usati?" "Certo i vaccini ci sono noi stiamo vaccinando aprendo a tutte le categorie, è chiaro che non non non è possibile pensare una campagna vaccinale che si esaurisca in poche settimane, ma siamo assolutamente fiduciosi che per la per quest'estate tutti i cittadini di tutte le fasce d'età saranno vaccinate.".

pubblicità
pubblicità