Vaccini over 80, Cardini: io un bischero, ma aspetto

23 mar 2021

Dell'inefficienza della regione Toscana sulle vaccinazioni agli over 80, paga il prezzo anche il professor Franco Cardini. È un paziente a rischio fortunato. Perché l'embolo, invece di dirigersi verso il cervello o il cuore si è fermato sul polmone ed è stato ben curato. Lo incontriamo sulla mezza collina alle porte di Firenze. Evidentemente l'aria è buona, perché il vitto è buono, la gente è longeva perché c'è un sacco di centenari, io che sono un ottantenne, ho fatto 80 anni e mezzo sono un early eighty, come dicono gli italiani, e quindi naturalmente devo aspettare il mio turno. Io sono quello che a Firenze si chiamerebbe un bischero, perché conosco senatori, conosco deputati, conosco primari ospedalieri. Tutti mi domandano: perché non ti fai vaccinare? Qui si continua a dire che tutti abbiamo diritti. Ma il mondo non si fonda soltanto sui diritti, si fonda anche sui doveri. Io ho il dovere di aspettare disciplinatamente, il mio medico, e mi risulta che lo sappia benissimo, ha il dovere di vaccinarmi appena sarà possibile. Le promesse sono state disattese. Che società è una società che non pensa ai suoi anziani? Beh, se si volesse usare espressioni melodrammatiche è una società condannata. Evidentemente ci sono dei raccordi nella nostra società che non funzionano, la salute dei cittadini è un problema che riguarda lo Stato.

pubblicità
pubblicità