Vaccini over 80, in Toscana poche dosi agli anziani

12 mar 2021

Avrebbero dovuto essere vaccinati fra i primi, ma in Toscana gli over 80 sono stati lasciati indietro, il signor Alvaro ha 83 anni ed è anche malato oncologico. Sono al settimo ciclo, non lo so, è un anno che sto in casa. Anche signor Ettore aspetta, ha 84 anni. Il vaccino ancora non l'ho fatto, perché il dottore mi ha detto che mi avrebbe chiamato lui quando lo aveva. Quindi non le ha dato una data? No, mi ha detto è ancora presto, dice verso aprile, maggio. prestati. È presto ha detto? Si. Il primo paradosso è che si sono aperte le prenotazioni con AstraZeneca per chi ha più di 70 anni, lasciando indietro i più vecchi. Io sono del 46 e lui del 42. E martedì dove lo fate il vaccino? Al Mandela forum. La Toscana ha scelto di vaccinare gli over 80 ai medici di medicina generale, in queste settimane sono circa 65000 persone, soltanto il 22 %. Cosa non ha funzionato? Il problema fondamentale più importante è che non abbiamo avuto dosi sufficienti di Pfizer e di Moderna da dare ai medici di famiglia e lei capisce che con 6 dosi la settimana un medico di famiglia che può avere fino a 150, 200 assistiti che sono ultraottantenni è un pochino poco. Ma le forniture Moderna di cui si parla sono state destinate alle vaccinazioni degli operatori dei servizi di emergenza urgenza e dei volontari impegnati nei trasporti sanitari con un'ultima apertura alle persone estremamente fragili, essere solo molto anziani non è ancora sufficiente.

pubblicità
pubblicità