Grande affluenza all'open weekend dei vaccini in Sicilia

16 apr 2021

"Io sono per il vaccino, perché è una santa cosa, dobbiamo uscircene". Centinaia di palermitani sono già in fila all'apertura dei cancelli. In tanti, alla Fiera del Mediterraneo, partecipano all'open weekend voluto dalla Regione, per permettere a chiunque non abbia fragilità e sia in un'età compresa tra i 60 e i 79 anni, di vaccinarsi con AstraZeneca, anche senza prenotazione o anticipando il proprio turno. "Ho una prenotazione più in là" . "Quindi ne ha approfittato per fare prima?" . "Certo, così nella prossima faccio la seconda." I cittadini attendono il proprio turno all'esterno, sotto i gazebo, divisi in due corridoi, uno per ogni categoria, over 80 e fragili e poi 60enni e 70enni, a cui è dedicato questo open day. Gli appelli e gli inviti delle autorità sanitarie sembrano essere stati ascoltati, e i timori, dovuti ai casi di trombosi, superati. "Dei miei conoscenti nessuno è preoccupato". "Per quel che ho sentito negli ambienti miei di lavoro e di relazioni sociali pare che ci sia una buona adesione". Con più di un milione di dosi somministrate la Sicilia è tra le regioni più virtuose rispetto al numero di dosi arrivate, ma è il virus finora a correre più veloce. "La diffidenza sta passando, ma soprattutto la gente capisce che l'unica arma che abbiamo è immunizzarci tutti. Abbiamo calibrato questo Hub per una potenzialità di 3500 vaccini. Più vaccini avremo, più ne potremo fare. Io sono convinto che sei il caso e se la risposta è questa, noi siamo disponibili ad aprire su 24 ore col solo interesse di immunizzare la maggior parte della cittadinanza il più presto possibile".

pubblicità
pubblicità