Vaccino Covid, Mise: piano produzione vaccini va avanti

14 mag 2021

Il cammino del vaccino targato ReiThera, rallenta probabilmente, ma va avanti, assicurano fonti del MISE, dopo la decisione della Corte dei Conti, di non registrare il Decreto per la produzione del vaccino italiano. I giudici contabili hanno infatti, rinviato il Decreto di approvazione dell'accordo, siglato nel febbraio scorso dal Ministero dello Sviluppo Economico, Invitalia e ReiThera. Un accordo teso a sostenere, oltre che l'ampliamento del sito produttivo di Castel Romano, anche il progetto di sperimentazione clinica del vaccino anti Covid-19, che prevedeva un finanziamento di 50 milioni su un totale di 80, previsti dal Decreto Rilancio. L'ufficio di controllo della Corte dei Conti, aveva chiesto chiarimenti al MISE, chiarimenti forniti ma evidentemente ritenuti non sufficienti, perché dopo un esame della Sezione Centrale Controllo Preventivo, il Decreto è stato ritenuto illegittimo, non conforme alle norme, dunque non è stato possibile registrarlo. La mancanza del visto, blocca di fatto l'erogazione dei fondi da parte di Invitalia, 81 milioni di euro in totale, senza i quali ReiThera non potrà avviare la sperimentazione di Fase 3. La prima era andata molto bene, il vaccino aveva ottenuto risultati validi, con un impegno di 8 milioni di euro, da parte di Regione Lazio e Ministero dell'Università. Nella fase 2, forte è stato l'impegno dello Spallanzani. "Lo Spallanzani non si è sfilato dallo studio del vaccino ReiThera, perché ha un Principal Investigator, partecipa ai comitati scientifici, non c'è nessuna intenzione di sfilarsi da quest'operazione. Sul futuro decideranno le strategie nazionali e le competenti autorità". Il destino del vaccino italiano, ora è tutto nelle mani del Governo, che attende le motivazioni della decisione dei giudici contabili per poter riformulare l'accordo. Motivazioni che potrebbero arrivare a breve, visto il tema di particolare interesse e attualità. Il MISE intanto, assicura che il piano per la produzione dei vaccini va avanti e che non dipende da questo evento.

pubblicità
pubblicità