Vaccino, D'Amato: cautela su dosaggio a 42 giorni

06 mag 2021

"A proposito invece del distanziamento, della raccomandazione di distanziare le due dosi di Pfizer e Moderna, chiaramente a 42 giorni, non più 21. Come vi comporterete cioè, chi ha già fatto la prima dose, per quelli che hanno già fatto la prima dose viene conservato l'appuntamento a tre settimane e cambierete invece da quando?" "Noi chi ha la prenotazione, rimane la prenotazione. Io su questo sarei un po' cauto, perché sarei un po' cauto, per un semplice motivo, molte delle somministrazioni che avverranno a giugno, nel prossimo mese, i 42 giorni poi cadranno nel mese di agosto, per cui io temo che ci sia un riflesso negativo rispetto poi alla campagna, perché è chiaro che chi ha prenotato vacanze eccetera, si trova poi a dovere fare i conti con la seconda somministrazione ad agosto, per cui io su questo tema mi permetto di dire, sarei un pochettino prudente. Per il si mantengono i 21 giorni e poi dobbiamo riadattare i sistemi informatici a 42, ma ripeto è un tema". "Siete cauti?" "Siamo un po' cauti si".

pubblicità
pubblicità