Vaia risponde a sit-in Tasso: "Scuola priorità come Salute"

13 gen 2021

Scuola e salute non devono essere due elementi in conflitto, ma dovrebbero aiutarsi perché entrambe contribuiscono al benessere del cittadino. La salute è priorità necessaria prima, la scuola non deve essere lasciata come ultima ruota del carro. Dallo scorso lunedì manifestano distanziati con le mascherine indossate di fronte alla loro scuola. Sono i liceali dello storico Tasso di Roma, che allo sciopero per tornare in presenza uniscono un sit in fino a venerdì con ospiti competenti ai quali rivolgere i loro dubbi sulla pandemia. Dobbiamo vaccinare i vostri nonni e gli anziani? Ecco dunque il direttore sanitario dell'ospedale Spallanzani che in mattinata risponde alle loro domande. Se noi vogliamo che la scuola sia effettivamente una priorità del Paese bisogna investire anche nella vaccinazione perché subito dopo le prime fasce, che sono gli operatori sanitari, gli anziani, a mio giudizio va messa subito dopo la scuola. Sono oltre 800 gli studenti del Tasso che partecipano al sit in con le presenze scaglionate per mostrare l'attenzione comune alle misure anticontagio. La scuola non è solo dove apprendiamo nozioni, ma anche dove apprendiamo la responsabilità, la responsabilizzazione che è essenziale per avere una morale civica. Oggi più che mai fondamentale per vivere secondo le nuove norme anticoronavirus. Siamo disposti a fare sacrifici ma in questo momento vogliamo tornare a scuola, vogliamo tornare a scuola in maniera intelligente e vogliamo tornare per rimanerci perché della scuola ci manca tutto, è una rinuncia impensabile quella di rinunciare completamente alla scuola per noi.

pubblicità
pubblicità