Variante Omicron, Israele chiude le frontiere

28 nov 2021

Ultimi voli per Israele, dove il messaggio del primo ministro Bennet è agire subito, rapidamente e con forza. Israele contro Omicron, la variante ha iniziato con il chiudere le frontiere. La normalità all'arrivo è questo capannone affollato, dove tutti si devono sottoporre a test PCR, il secondo dopo aver lasciato il proprio paese, ma non basta più. "Ultime ore di affollamento all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, è bastato l'annuncio della nuova variante affinché Israele decidesse di chiudere al turismo per le prossime due settimane". Il futuro prossimo è isolamento per tutti, chiunque arrivi dall'estero. Per gli stranieri è possibile solo come un permesso ma chiunque deve trascorrere tre giorni in un Covid hotel. L'ipotesi è fare accompagnare i viaggiatori dalle forze dell'ordine. Per chi non è vaccinato l'isolamento è di sette giorni. È bastato un caso per entrare in emergenza, mentre sono in corso altri sequenziamenti. Ai cittadini sudafricani è stato chiesto di lasciare il paese. "Trattati come delinquenti" si sono lamentati a mezzo stampa. Nell'interminabile coda, tra chi entra dalle vacanze, le restrizioni sono però accolte positivamente. "Tengono alla nostra salute, questo è quello che abbiamo bisogno di fare". "Facciamo quello che dobbiamo e per la nostra vita, sono sicura che sia giusto". "Non vogliono chiudere i negozi, il paese, non è buono per nessuno". Traffico intenso, vita normale nel paese più vaccinato del mondo, dove la terza dose è passato. "Se non avessi fatto il vaccino non sono sicuro che sarei qui, in questa auto, a parlare con voi. Mi sento sicuro al 100% con il vaccino". Nella città che la notte vibra sono state annunciate restrizioni per il sabato. Per ora nulla si avverte, sarà che il numero di contagi è bassissimo.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA