Veneto, tamponi per Green Pass ai no-vax solo in farmacia

05 dic 2021

"C'è tanta gente non vaccinata che si presenta e che non sapendo che appunto non possono più rivolgersi alle strutture pubbliche per i tamponi?" "E abbastanza o vuoi mancanza di informazione o qualsiasi cosa viene qua spontaneamente non sapendo che non si possono più fare tamponi." "Viene rimandato indietro cosa fate?" "Per forza non voglio mandarli indietro, a volte ci chiedono se c'è qualche altra soluzione." Qualcuno si lamenta, altri allargano le braccia e tornano indietro. All'ex dogana di Treviso e in altri Covid Point della Regione stop ai tamponi a pagamento per garantire il Green Pass ai non vaccinati che potranno ottenere la certificazione base rivolgendosi alle farmacie e ai laboratori privati accreditati. Decisione annunciata venerdì dai vertici della Sanità Veneta e dettata dalla necessità di concentrare tutte le risorse delle strutture pubbliche nella campagna vaccinale in atto e nella processazione dei test diagnostici dei cittadini sintomatici, del personale scolastico coinvolto nel progetto Scuole Sentinella e degli operatori delle RSA. "I miei bambini hanno manifestato dei sintomi nei giorni scorsi pertanto la Guardia Medica ci ha consigliato il tampone." "Avete aspettato molto?" "No devo dire che il centro funziona bene nonostante ci fosse molta gente abbiamo risolto in meno di un quarto d'ora." Il personale medico è in affanno impegnato su più fronti nella lotta contro il Covid, ogni risorsa è preziosa. Con l'aumentare dei casi il carico di tamponi necessari a garantire la sanità pubblica è aumentato a dismisura, spiega l'assessore alla Sanità della Regione Veneto Manuela Lanzarin, che precisa. Non si tratta di discriminazione ma di uno stato di necessità.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast