Verità e giustizia per le vittime innocenti delle mafie

18 feb 2020

“Abbiamo scelto il silenzio”. Sono arrivati da tutto il Paese e sono tanti. Sono i familiari delle vittime innocenti delle mafie. Ciascuno ha un passato di sofferenza, come Margherita, che aveva 10 anni quando un'autobomba a Pizzolungo, nel trapanese, uccise sua madre e i due fratellini. “La storia della strage di Pizzolungo è un frammento della storia più ampia, che è la storia del nostro Paese, e che è giusto ricordare, perché soltanto così, conoscendo, possiamo fare delle scelte”. Insieme con la rete di Libera a Roma, davanti a Montecitorio per chiedere verità, giustizia e rispetto dei diritti stabiliti per legge. “È un invito a tutti a cogliere le cose positive che sono state fatte, ma bisogna anche chiedere quello che è giusto, le cose che mancano, e sono diverse, perché queste persone vogliono credere nelle istituzioni e nello Stato, e quindi alzano la voce nel silenzio, perché parlano i volti dei loro cari”. E la Commissione antimafia, assicura il Presidente, su questo sta lavorando. “Sta lavorando alla realizzazione di un organico articolato di legge che possa raccogliere tutte le istanze che provengono da questo mondo. Bisogna ascoltare, bisogna ascoltare tutti, perché non tutti hanno vicende uguali”. Non tutti hanno vicende uguali. Ciascuno ha una sua storia e tutti in silenzio continuano a lottare. Come Placido Rizzotto, che dello zio sindacalista ucciso a Corleone nel 1948 porta il nome, e chiede che venga riconosciuto lo status di vittima di mafia anche a chi è stato ucciso prima del 1961. Come Federica, figlia di Maria Chindamo, che vorrebbe almeno ritrovare il corpo della madre, donna forte, libera e indipendente, scomparsa in Calabria quasi quattro anni fa. Libera e forte è Federica, che in quella terra vuole tornare. “Io sto studiando giurisprudenza. Voglio diventare un magistrato e ritornare nella mia terra. Voglio ritornarci per cercare, per quanto mi è possibile, nel mio piccolo, di cambiare le cose”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.