Via libera ai monopattini elettrici

02 gen 2020

Con l'anno nuovo si può circolare con monopattini elettrici in tutte le città italiane. Si è dunque conclusa la fase di sperimentazione partita da Torino e voluta dall'ex ministro Toninelli, che rimane soltanto per gli hoverboard i mezzi monoruota. I monopattini vengono ora equiparati alle biciclette e potranno avere una velocità massima di 20 km orari, con un motore non superiore ai 500 watt. Il via libera a questi mezzi di trasporto, fortemente voluti dai comuni per decongestionare il traffico, rende più facile la diffusione anche con la formula Sharing. Ma ci sono delle regole da rispettare, la circolazione di questi mezzi è consentita nelle aree pedonali, con una velocità massima di 6 km orari, sulle piste ciclabili, dove c'è l'obbligo del giubbotto retroriflettente e sulle strade miste che abbiano il limite previsto sotto i 30 km orari. Anche in questo caso è necessario indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti. Per guidare il monopattino elettrico non serve la patente, ma bisogna assicurarsi che le luci anteriori e posteriori siano ben visibili. Non obbligatori, ma fortemente consigliati il caschetto e l'assicurazione personale, non è consentito trasportare passeggeri. In questi primi giorni dell'anno, sono ancora pochi i monopattini in circolazione, nemmeno a Milano, una delle città dove si calcola che verranno utilizzati ampiamente. Secondo i primi dati sarebbero già centomila i monopattini elettrici in circolazione in Italia.

pubblicità