Viadotto Bisagno, paura tra i residenti

18 mar 2021

Non si dorme la notte, ormai sono anni che non dormiamo più, da quando è successo La tragedia del ponte Morandi. Adesso la paura arriva sotto il viadotto Bisagno a Genova, dove sono caduti bulloni, lamiere e calcinacci dai ponteggi del cantiere sulla A12 allestito per le manutenzioni. Timori che si amplificano dopo che dal fascicolo di inchiesta sul crollo del Morandi, emerge il video risale al 2015 e le foto del 2008 che mostrano lo stato di usura dello strallo della pila 9, quella che crollando causa la tragedia il 14 agosto del 2018. Dalla parte opposta della città, martedì mattina, Genova è ostaggio del vento, come spesso accade, volanno pezzi di cantiere dal viadotto Bisagno e arrivano fino ai balconi e nei giardini delle abitazioni del quartiere che ora è in allarme. C'è chi si domanda se siano segnali inascoltati. Noi chiediamo di andare via definitivamente, di prendere atto di questa pericolosità. Qua ci ha sfiorato tante volte la tragedia, perché anche delle passerelle non è la prima volta, era già accaduto un mese fa, bulloni, viti, dischi diamantati. Sarà il RINA, il registro italiano navale, a definire il rischio di pericolosità delle case sotto l'autostrada, dalla Regione Liguria arriva un primo aiuto con l'attivazione della legge regionale Pris. Noi lavoreremo perché nel più breve tempo possibile con autostrade per l'Italia si possa arrivare ad un accordo che preveda o un indennizzo economico per il disagio, oppure addirittura una ricollocazione temporanea per tutta la durata del cantiere di messa in sicurezza del viadotto Bisagno. Mentre il comune di Genova vuole una relazione dettagliata da Aspi sull'accaduto Pavimental chiede scusa e avvia le procedure per rescindere il contratto con la Sadis ponteggi. Voglio fare le nostre scuse a tutti i residenti per quello che è accaduto, voglio comunque confermare che abbiamo provveduto a mettere in sicurezza il cantiere, abbiamo verificato uno per uno i pannelli, affinché tutto sia in sicurezza.

pubblicità
pubblicità