Virus, Bassato Adr: test prima di partire

02 nov 2020

Dopo scale mobili e ascensori anche le vaschette porta oggetti vengono sacrificate con raggi ultravioletti, con un meccanismo che in 10 secondi riesce a neutralizzare l'eventuale carica virale batterica, facendola scendere del 95 %. Le vaschette contenenti gli oggetti personali di ciascun passeggero arrivano qui a fine corsa, al momento in cui vengono svuotate sulla via del ritorno, vengono ciascuna, una ad una, sanificate. Ecco come viene abbattuta la carica virale, tramite raggi UV che agiscono in continuazione sulla linea di ritorno delle vaschette. In quanto a protocolli e misure di contenimento del covid, Fiumicino dall'inizio dell'emergenza in prima linea per contrastare il virus e da Sky Trax ha ricevuto il massimo riconoscimento, primo fra 900 aeroporti di tutto il mondo, sono quasi 60000 i passeggeri che dal 16 agosto sono stati sottoposti a test rapidi in arrivo dai Paesi europei giudicati a rischio. Così si evita che entrino nel nostro Paese eventuali positivi, l'ideale però sarebbe evitare che i contagiati possano salire su un aereo e mettersi in viaggio. Test prima della partenza, rapidi, quest'area, questa attività dimostra che si possono fare test su numeri molto importanti di persone, con tempi di risposta quasi immediati, si aspetta 30, 35 minuti in quest'area l'esito del test igenico che vanno bene, non per la diagnostica sulle singole persone ma vanno bene per lo screening delle popolazioni e ridurre la possibilità, il rischio che il virus si muova con i mezzi di trasporto.

pubblicità