Virus, dall'Austria la follia dei Covid Party

20 nov 2021

399 nuovi contagi e una vittima nelle 24 ore, terapie intensive occupate da pazienti Covid all'8%, la soglia critica è fissata al 10, 50 casi ogni 100 mila abitanti, l'incidenza a sette giorni. L'Alto Adige resta tra le aree del Paese sotto stretta osservazione e a rischio zona gialla. "Stiamo registrando un aumento importante delle infezioni, dei casi notificati, che però sono più nelle fasce di età, diciamo dei giovani e degli adulti, meno delle fasce di età più anziane. Si dovrà vedere come appunto, questo si traduce poi in un aumento dei ricoveri ospedalieri". A preoccupare, le situazioni nella vicina Austria e in Germania, dove i presidi ospedalieri sono vicini al collasso. Dai due Paesi, l'Alto Adige importa nuovi contagi a causa del continuo scambio di pendolari attraverso i confini e soprattutto, scetticismo nei confronti dei vaccini. "Questo territorio, ha una popolazione molto vicina e limitrofa ad altri contesti, nei paesi diciamo alpini, oltre il confine, dove anche si registra, come è noto, un'adesione meno diciamo, importante alle vaccinazioni in generale". E sempre dall'Austria, arriva la follia dei Covid Party, per infettarsi e ricevere il Green Pass una volta guariti. Persone disposte a sfidare la morte, pur di evitare il vaccino. "Preferiscono infettarsi per poi avere, secondo loro, un certificato di guarigione, non tenendo conto che il Covid SARS-CoV-2, nella sua variante Delta è pericolosissimo e purtroppo, adesso abbiamo tre ricoverati in ospedale in condizioni importanti e questo gioco sicuramente è giocare con la benzina, giocare col fuoco".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast