Virus, dati territoriali aggiornati sul sito Agenas

11 nov 2020

I dati sono quelli che orientano le decisioni del Governo, a maggior ragione in un momento di emergenza così delicata come quella che stiamo vivendo. I dati sulla pandemia devono essere interpretati dai tecnici, va da sé, ma prima ancora devono essere raccolti in modo uniforme, devono essere accurati. Ne va in questi giorni del colore dell'emergenza di ogni singola Regione. Lo conferma a Sky Tg 24 il viceministro della salute, Pierpaolo Sileri. Dobbiamo aspettarci che in base al flusso dei dati che provengono dalle regioni, quindi un'accurata analisi di quei dati, attraverso poi l'utilizzo di parametri che il Ministero ha stabilito già diversi mesi fa, alcune regioni possono purtroppo determinare un innalzamento del loro livello di guardia e quindi in base alle colorazioni, che oggi ormai tutti quanti conoscono, divenire gialle o rosse, questo, ovviamente, significa continuare il monitoraggio, cercare anche di avere dati quanto più accurati possibile. Sembra scontato, eppure non lo è, un esempio? I dati sulle terapie intensive fondamentali perché su di essi si decide il colore delle regioni. Siamo all'inizio di novembre per la Campania. I dati ufficiali della Presidenza del Consiglio dei ministri divergono di circa 10 punti percentuali da quelli dell'agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che si occupa dei monitoraggi per il Ministero della salute. Dottore Arcuri fa il monitoraggio dei ventilatori, dice io vi ho mandato tot ventilatori, verificate che sono stati tutti quanti acquisiti e sistemati, ma non ha un monitoraggio dei posti di terapia intensiva? Mi perdoni Presidente, ma ce l'ha, perché questa pagina del report del 29 ottobre si chiama proprio percentuale posti letto occupati in terapia intensiva da Covid. Non è deputato a fare questo. Ma è la presidenza del consiglio dei ministri, Presidente. consiglio dei ministri, Presidente. Direttore guardi, sono qui, le sto decendo con assoluta chiarezza, sono tranquillo in quello che le sto dicendo. Ci sta dicendo di non leggere quello che scrive Arcuri. Il dato ogni sera viene aggiornato dal Ministero della salute, posso dirle anche da chi, dalla dottoressa Simona Carbone, che riceve i dati dalle regioni e questi stessi dati sono forniti alla Protezione civile, all'istituto superiore di sanità, per cui l'istituto superiore di sanità e l'agenzia adesso, da 7 giorni, ha messo questo monitoraggio proprio nell'ordine della trasparenza della chiarezza dei dati e guidati, sono quotidianamente aggiornati alle ore 17:00. Dunque, l'agenzia è il punto di riferimento per i dati da 7 giorni. Come dire che fino a una settimana fa un punto di riferimento non c'era?.

pubblicità