Virus, Harari: danni a sistema immunitario anche in forme lieve

24 nov 2021

"Passata la fase acuta si sviluppa un'alterazione del sistema immunitario legata proprio all'infezione virale da una parte, dall'altra parte uno stato di infiammazione, sempre indotta dal virus. Questi non sono buon segni e determinano lo sviluppo di tutta una serie di sintomi che sono più frequentemente a livello dell'apparato respiratorio ma non solo, possono essere a carico di tutti gli organi, quindi possiamo avere la cosiddetta nebbia cerebrale, possiamo avere disturbi del sonno-veglia, possiamo avere lo sviluppo di alterazione della pressione arteriosa, possiamo avere lo sviluppo o il peggioramento di forme diabetiche e così via. Quindi tutta una serie di disturbi, anche gastroenterici, che interessano tutto il nostro organismo e che si manifesta dopo tre mesi circa, questa è la definizione di Long-Covid, dalla chiusura dell' infezione acuta". "Questo accade solo alle persone che hanno avuto forme gravi di Covid?" "No, non c'è una diretta, stretta correlazione con la gravità della malattia nella fase acuta. Si possono sviluppare anche nei soggetti che hanno avuto forme lievi curate a domicilio, ad esempio".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast