Virus, il rapporto positivi/tamponi sfiora il 18%

17 nov 2020

Cresce ancora la percentuale di positivi al coronavirus in Italia in rapporto ai tamponi fatti. Nell'ultimo bollettino del Ministero della Salute la percentuale arriva al 17,9%, dopo aver superato quota 17 domenica. Questo perché i nuovi casi, 27.354, diminuiscono, ma è più basso anche il numero di tamponi, 152.663 quelli effettuati, oltre 40.000 in meno rispetto al bollettino precedente. Per il settimo giorno consecutivo la media dei decessi supera quota 500, ma è sostanzialmente stabile da venerdì scorso. Nelle ultime 24 ore sono morte 504 persone, per un totale di oltre 45.000 dall'inizio della pandemia. Rallenta invece la crescita dei ricoveri, dopo aver superato quota 100 nuove unità, gli ingressi in terapia intensiva scendono a 70, in linea con quelli della seconda metà della scorsa settimana. Le persone attualmente in terapia intensiva in tutto il Paese sono 3492. Aumentano, ma in modo meno consistente anche i ricoveri nei reparti ordinari i nuovi ingressi sono 489, un dato comunque più basso rispetto a domenica, quando erano stati oltre 600. A fronte di una crescita più contenuta, i numeri continuano a rimanere alti con il sistema ospedaliero ancora oltre la soglia critica in diverse regioni.

pubblicità