Visita Sospesa, al via il progetto TempoSospeso.org

15 dic 2021

Raccogliere fondi per donare una visita medica specialistica. Visita sospesa è infatti il nuovo ambizioso progetto di TempoSospeso.org, voluto dal network solidale Lab00 Onlus, partita da Milano in collaborazione con Medici in Famiglia. Le statistiche sono drammatiche, dicono che sono circa 3 milioni le persone in grave difficoltà finanziaria che sono state costrette a rinunciare alle cure sanitarie. 30 le specialità mediche messe a disposizione da Medici in Famiglia che consentono visite ed esami nelle aree di medicina, psicologia e riabilitazione a tariffe accessibili con tempi di attesa che non superano i 5 giorni. "Abbiamo scoperto verso l'anno e mezzo che la bambinia aveva l'autismo andando dal neuropsichiatra. Nelle strutture pubbliche è stato praticamente impossibile inserirla subito perché ci sono delle liste d'attesa di un anno e mezzo due, quindi mi hanno consigliato Medici in Famiglia. Qui sono stata accolta e mi hanno proposto la visita sospesa. Le prime visite sono gratuite, dopodiché a metà prezzo. Rebecca è stata seguita subito e si è inserita bene, la terapista Arianna è stata fantastica." TempoSospeso.org dopo aver coordinato con successo il progetto spesa sospesa, che ha permesso di distribuire oltre 1 milione di pasti, gestisce questa nuova campagna di raccolta fondi attraverso una piattaforma che utilizza la tecnologia blockchain garantendo massima trasparenza e tracciabilità delle donazioni. "TempoSospeso.org nasce in collaborazione con Medici in Famiglia su Milano e presto verrà scalato su tutto il territorio nazionale grazie a nuove partnership, come ad esempio quella con Banca delle Visite. Come Lab00 ci occuperemo della raccolta fondi e della campagna di sensibilizzazione oltre che di estendere la rete delle collaborazioni il più possibile.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA