Alitalia: un ulteriore tassello è stato posto, ma ora?

16 lug 2019

Con Atlantia è stato aggiunto un ulteriore tassello nella partita Alitalia, ma molto resta ancora da fare. Andiamo con ordine. Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato ha deciso che Atlantia sarà il partner da affiancare a Delta Airlines e al Ministero dell'Economia nell'operazione. Scelta che esclude le altre tre offerte pervenute quelle del gruppo Toto di Claudio Lotito e del patron della compagnia colombiana Avianca. Il primo obiettivo sarà condividere un piano industriale credibile per la società, dato che, oltre al problema di trovare un socio resta da affrontare la sfida di permettere ad Alitalia di camminare sulle proprie gambe nel lungo termine. Atlantia stessa aveva espresso una manifestazione di interesse a entrare nell'operazione. Ma la holding dei Benetton ha chiarito che intendeva prima approfondire come verrà rilanciata negli effetti la società, verificandone la sostenibilità. Il piano industriale, infatti, stando ad alcune fonti, andrà completamente riscritto con anche, per esempio, il rilancio di alcune rotte. E sarà pronto a partire dalla seconda metà di settembre. Si tratta dell'ennesima proroga. “Oggi possiamo dire di aver posto le basi per il rilancio di Alitalia” ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, che comunque non ha seppellito l'ascia di guerra con la famiglia degli imprenditori veneti con cui resta aperta la questione legata alla concessione autostradale. Vale la pena ricordare che Alitalia è in amministrazione straordinaria da oltre due anni, in cassa le sono rimasti 435 dei 900 milioni di soldi pubblici che le hanno permesso di evitare il fallimento.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.