Bitcoin, prumo giorno da valuta legale in El Salvador

08 set 2021

Il giorno dopo il calo delle quotazioni è stato violento, ma è un po' nella natura stessa delle criptovalute, non ancorate ad alcuna banca centrale che le emetta e ne monitori le fluttuazioni, eventualmente intervenendo. Il Bitcoin, la prima e più nota valuta digitale è anche la prima ad avere corso legale in uno Stato sovrano. Il Governo di El Salvador si è spinto dove finora nessuno aveva osato, affiancando il Bitcoin al Dollaro statunitense che circola nel piccolo Stato centroamericano. Gli operatori economici e gli esercizi commerciali, secondo la nuova legge, sono obbligati ad accettare la criptovaluta e tutti i prezzi di prodotti e servizi devono essere espressi sia in dollari sia in Bitcoin. Ma attenzione, proprio in virtù delle fortissime oscillazioni di valore, motivo di fascino per tanti speculatori, stipendi e pensioni continueranno ad essere pagati in dollari. Perché va bene facilitare le famiglie che ricevono soldi dai salvadoregni emigrati all'estero, fenomeno diffuso, vale il 20% del PIL del Paese, alleggerendoli dalle commissioni, altro è mettere a rischio il potere di acquisto di una popolazione di certo non tra le più ricche del pianeta. Senza contare il largo uso che di criptovalute si fa nell'economia sommersa, spesso illegale, altro timore della comunità internazionale. Insomma, El Salvador Paese apripista per tanti altri o un caso che resterà isolato? Dalle prime prove pratiche arriveranno le prime risposte concrete.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast