Coinbase, debutto a due volti Wall street

15 apr 2021

"Cosa c'è da dire su questa Coinbase? Perché è importante questa quotazione, questo debutto sul Nasdaq? Lo chiedo subito al mio primo ospite che é Gian Marco Salcioli di Assiom Forex che è tornato a trovarci. Grazie mille per essere con noi Gian Marco, le do subito la parola, buongiorno. Le do subito la parola proprio su Coinbase. Mi spiega perché questo debutto ieri è stato importante e mi da anche una valutazione per favore di questo debutto?" "Allora, intanto, si può argomentare che è l'esordio nella buona società, nel salotto della finanza tradizionale del movimento delle Criptovalute ed ha un alto valore simbolico perché non c'era nulla all'interno della Cattedrale di Wall Street di tutto ciò che era Cryptocurrencies e, quindi, già questo è un elemento importante. Per quanto riguarda le oscillazioni della società che poi permette il trading delle valute Cripto e segue esattamente le dinamiche di quote che permette di compravendere. Alla fine sono molto volatili e, alla fine, la valutazione di Coinbase nel punto massimo della giornata era esattamente pari a quella di Goldman Sachs. C'era qualche miliardo di differenza però mi sono annotato parliamo di 112 miliardi contro 119 e forse da un pò l'esempio se è un successo o meno. Poi è chiaro che chi compra sui massimi e poi vede scendere il titolo non è certo contento ma deve considerare il fatto che parlando in Criptovalute si parla di un mercato speculativo come ha detto lo stesso Chairman della Fed, Jerome Powell".

pubblicità
pubblicità