L'Italia cresce come media europea, meno di Spagna e Francia

12 mag 2021

"Gregorio De Felice, che saluto e lo ringrazio per essere tornato, capo economista Intesa Sanpaolo. Abbiamo sentito, Gregorio, quello che ha detto il commissario Gentiloni, vorrei ricordare a chi ci segue la frase: le stime Italia sono incoraggianti. Non siamo abituati a crescere nella media europea, mentre invece adesso torneremo a farlo. Per far vedere a chi ci sta seguendo cosa è successo, qual è la sintesi di queste previsioni, ecco spiegato quanto diceva Gentiloni, non siamo quelli che brillano di più, siamo nella media e anche questo non era mai successo, siamo abituati a crescere dello zero virgola. Guardate Spagna e Francia. La Spagna ha più 5,9%, sta facendo e farà veramente bene. E chiedo a lei Gregorio un commento su questi dati, per poi andare più in verticale sui temi" "Si, buongiorno a tutti innanzitutto. Riusciamo a crescere in questi due anni nel '21 e nel '22 in media con l'Unione Europea, anche perché siamo il maggior beneficiario del programma europeo Next Generation Eu, quindi con il nostro Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La vera sfida, come ha detto il commissario Gentiloni, è che cosa succede dal '25, dal '26 in poi, cioè quando l'impatto degli investimenti legati al piano di ripresa tenderanno a esaurirsi. Cioè se le nostre riforme saranno state o no capaci di aumentare la produttività del sistema Italia e quindi di garantirci una crescita potenziale più vicina a quella che mediamente ha avuto la Germania. Nei 10 anni pre-Covid, la Germania è cresciuta in media del 1,8%. L'Italia dello 0,4-0,5%. Quindi abbiamo una differenza enorme da colmare, che possiamo colmare da un lato facendo investimenti che diano poi un miglioramento anche nel futuro e facendo queste famose riforme dalla pubblica amministrazione, la giustizia, le infrastrutture, la concorrenza di cui il Paese ha bisogno ed è la ragione per cui l'Europa ci sta aiutando e ci aiuterà così tanto in questo lasso di tempo. Quindi questo è un test per l'Italia ma è un test anche per l'Europa".

pubblicità
pubblicità