Evergrande verso fallimento: quale impatto su nostre tasche?

22 set 2021

Eh sì, stiamo parlando da alcuni giorni di questa gigante società immobiliare cinese, quindi facciamo un piccolo recap per tutti, per cercare di capire appunto di cosa stiamo parlando. Evergrande è il, o era forse, c'è scritto "ex", il secondo gruppo immobiliare cinese. È davvero un gigante perché conta fino a 200 mila dipendenti, teniamo conto che sono numeri cinesi quindi su una popolazione enorme, però sono comunque numeri molto importanti. Poggia però su questi 300 miliardi di debiti, che ne stanno mettendo a rischio la sua sopravvivenza. Andiamo a vedere perché e anche di come il mercato si sta accorgendo di questo, nel grafico della Borsa, perché da inizio anno Evergrande è quotata a Hong Kong e vediamo che ha perso su questa linea gialla l'84% del suo valore. Un disastro sostanzialmente, anche per l'Hang Seng, che è l'indice di Hong Kong, sta perdendo, ha perso l'11,7% da inizio anno. Andiamo però, allora anche a capire quali potrebbero essere gli impatti per la Cina e anche quindi per noi, perché la Cina ricordiamo che è la seconda economia mondiale, quindi ciò che succede in Cina si ripercuote comunque anche sulle nostre tasche. Ci sono analisti ottimisti e anche pessimisti. I pessimisti diciamo, sottolineano il fatto che il mercato immobiliare cinese vale tantissimi soldi, vale il 28% del PIL cinese, direttamente e indirettamente. E poi anche il lato sociale, perché ci sono 1,5 milioni di cauzioni già pagate, per delle case pagate dai cinesi a Evergrande, che potrebbero non essere sostanzialmente utili a comprare una casa se la società fallisse. C'è anche però, chi invece è ottimista, perché sottolinea il fatto che i prestiti bancari alla società sono solo lo 0,2% di tutto il credito cinese, quindi insomma una quota molto piccola e il fallimento controllato potrebbe ridurre il PIL cinese dell'1%, che su percentuali del 5-6% annui, non è così tanto. Da cosa vedremo comunque se le cose andranno bene o male? Domani. Domani, la società dovrebbe pagare 83 milioni di interessi ai suoi debitori, vedremo se lo farà, intanto ha annunciato che 30 milioni sicuramente li pagherà ai suoi creditori cinesi. Bisognerà vedere se farà lo stesso, anche con quelli internazionali.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast