Futuro TIM, Gubitosi lascia, Labriola nuovo DG

27 nov 2021

Un match ruvido, in una riunione lunga. Alla fine Luigi Gubitosi fa il passo indietro che aveva preannunciato, non rassegna le dimissioni ma rimette le deleghe, che passano al presidente Salvatore Rossi. Quelle operative, da direttore generale, vanno a Pietro Labriola che resterà CEO di Tim Brasile. Tutto come da copione dunque, in un quadro generale condizionato dell'offerta preliminare arrivata dal fondo americano Kkr, 50,5 centesimi per azione, valutando così la società 11 miliardi di euro, per tentare la scalata a TIM . Per l'esame della proposta a stelle e strisce nasce un comitato ad hoc, supportato dagli advisor, probabilmente Goldman Sachs e Intesa San Paolo. Secondo rumors abbastanza solidi, il progetto americano prevederebbe lo scorporo della rete, per offrirla a Cassa Depositi e Prestiti dopo qualche anno, a processo completato. Ed è indicativo ricordare che fu proprio Pietro Labriola nel 2013 a preparare uno studio per la separazione della rete. Sul tavolo del CdA c'era anche il nodo dei conti, con uno scostamento di qualche centinaia di milioni di euro a livello di ricavi, in buona parte legati a risultati deludenti della partnership con Dazn, su cui la società ha puntato un miliardo in tre anni. La vicenda TIM è da tempo all'attenzione del Governo, il ministro Colao ha fatto capire che i paletti saranno messi sulla protezione delle tecnologie, delle Infrastrutture e dei livelli occupazionali. È proprio sul fronte occupazione restano sul piede di guerra i sindacati, che per lunedì confermano la mobilitazione unitaria a difesa dei lavoratori di Tim, con un presidio al Ministero dello Sviluppo Economico e davanti alle prefetture di tutta Italia. Lo spezzettamento della rete, secondo i sindacati, renderebbe ancora più grave, forse irreversibile, il ritardo digitale della principale azienda italiana del settore e metterebbe in pericolo decine di migliaia di posti di lavoro.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA