In Italia nel 2020 un pagamento su 3 è digitale

15 mar 2021

Parto da questo studio dell'Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano, che sostanzialmente dice: i pagamenti digitali in Italia nel 2020 valgono 268 miliardi di euro e un terzo del totale delle transazioni. Calano i consumi, ma crescono i pagamenti contactless: + 29 %, via smartphone, per esempio, ma anche wearable e + 80% in negozio. Ecco che cosa significa questo? Questi sono i dati dei quali partiamo, lo chiedo a Valeria Portale, responsabile Osservatorio pagamenti digitali e blockchain del Politecnico di Milano. Bentornata Valeria. Grazie anche a lei per essere qui. Le chiedo subito di commentare questi dati perché di fatto possiamo già trarre qualche numero dal 2020, relativamente ai pagamenti digitali, no? Buongiorno a tutti, allora abbiamo abbiamo registrato un effetto positivo sui pagamenti digitali. Ricordiamoci che il 2020 è stato un anno drammatico in cui i consumi, secondo dati Istat dovrebbero essere decresciuti del - 13% e questo ha fatto sì che, ovviamente, gli italiani non sono andati a acquistare in negozio e si sono affidati maggiormente ai pagamenti digitali che invece hanno registrato solo una decrescita del - 0,7% rispetto all'anno precedente. Quindi una decrescita inferiore rispetto alla decrescita dei consumi. Segnali che quei pagamenti digitali danno fiducia, li consideriamo più sicuri e più utili da utilizzare in questo momento di pandemia. Ecco, più utili e più sicuri da utilizzare ovviamente in questo momento. Che tipo di tendenza si va definendo secondo lei, Valeria, nel senso che questa tendenza che avete visto nel 2020 la si monitora anche agli inizi del 2021? Dal vostro Osservatorio che cosa emerge? Si, emerge innanzitutto il fatto che si stiano crescendo ancora di più quei pagamenti più innovativi, cresce il pagamento in modalità contactless, ossia quella modalità in cui uso la mia carta, l'appoggio sul POS e non devo neanche digitare il PIN per pagare sotto i 25 euro, aumentano i pagamenti con lo smartphone, o con l'orologio intelligente, ossia pago attraverso dei sistemi digitali sempre più evoluti. Questo era un trend che vedevamo prima, un trend che è aumentato durante la pandemia e questo aumento si sta riverificando in questi primi mesi, un segnale sicuramente positivo che porterà alla digitalizzazione. Ricordiamoci che questi servizi, abilitano tutta una serie di opportunità.

pubblicità
pubblicità