Manovra, gettito microtasse ridotto al lumicino

10 dic 2019

Tassa sulla plastica, sulle bevande zuccherate e sulle auto aziendali. Contestatissime e alla fine ridotte a lumicino. Col risultato che, anziché 1,7 miliardi l'anno prossimo porteranno nelle casse dello Stato, poco più di 200 milioni. A furia di alleggerire e posticipare la loro entrata in vigore, i tre balzelli criticati non solo da settori della maggioranza parlamentare, ma anche dagli industriali, avranno un effetto assai limitato sui conti della manovra, così la plastic tax è stata Dimezzata. Sarà di 50 centesimi al chilo, partirà da luglio e colpirà i prodotti usa e getta, con molte esenzioni, tra le quali il tetrapak, il materiale usato per esempio per latte , succhi di frutta. La Sucar Tax sarà di 10 centesimi al litro e partirà a ottobre. Mentre il taglio del bonus per chi guida la macchina delle imprese è quasi azzerato riguarderà solo le auto più inquinanti. Dove ha trovato il Governo i soldi per compensare il minor gettito di queste tasse? In parte da fondi già accantonati e in parte con altre tasse. Fra queste c'è l'aumento del prelievo sulle vincite da gioco, che salirà fino al 20% per i baciati dalla fortuna, grazie a slot e lotterie, compresi Superenalotto e gratta e vinci. Ritocco all'insù anche per l'imposta sui profitti delle società che gestiscono attività di trasporto in concessione dallo Stato, come Autostrade, Aeroporti e Porti. Nel menù anche un nuovo aumento delle tasse sui carburanti. Un rincaro eventuale, perché scatterebbe nel 2021, e solo se non si troveranno in tempo i denari necessari 1,2 miliardi, ma che comunque, come accaduto in passato, mette un'ipoteca sugli automobilisti. Tra le ultime novità viene cancellata la stretta sulle spese sanitarie per chi ha redditi molto alti, anche chi guadagna più di 120000 euro l'anno, potrà, quindi, continuare ad avere lo sconto per le visite e medicinali come adesso. Arrivano altri 200 milioni nel prossimo biennio per i dipendenti pubblici. Ma la legge di bilancio, coi suoi oltre 32 miliardi, dei quali la maggior parte per evitare l'aumento dell'IVA deve ancora essere approvata e non sono escluse altre sorprese.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.