Perché lo spread Italia-Germania sta tornando a salire

02 nov 2021

Abbiamo imparato a conoscere lo spread come il termometro della fiducia nella nostra economia, cioè quanto i mercati finanziari, che ci prestano dei soldi, ricordiamocelo, per avere il nostro debito pubblico, si fidano del nostro Stato, del nostro Governo e cioè, se riusciremo davvero a restituire quei soldi che ci prestano. Lo spread è in aumento, quindi è una novità rispetto agli ultimi mesi invece, in cui si è sempre assestato attorno ai 100 punti. Vediamo, è poco sotto i 130, ieri è salito sopra i 130, oggi invece è un pochino più basso, si aggira attorno ai 127 punti base. Ricordiamo cos'è lo spread, è il differenziale, quanto ci costa prendere a prestito del denaro a noi Italia rispetto a quanto costa alla Germania, che sappiamo essere il Paese più virtuoso da questo punto di vista cioè a cui costa meno prendere a prestito del denaro. Vediamo che da gennaio 2020 ci sono state forti variazioni, ovviamente la pandemia ha influito anche su questo con il forte aumento di marzo 2020, la Bce ha annunciato gli aiuti, quindi ha ridotto fortunatamente il differenziale e poi appunto l'aumento di oggi. Perché però c'è questo aumento? Cosa lo sta determinando? Forse non sono le stesse dinamiche che lo facevano in passato, vediamo lo spread da un altro punto di vista, perché è lo stesso grafico fidatevi, lo spread infatti è il differenziale, appunto dicevamo, tra i tassi italiani che vediamo in verde e i tassi tedeschi che vediamo in giallo, l'area tra queste due curve è appunto lo spread, è la stessa cosa lo vediamo da un punto diverso. Vediamo che lo spread, cioè i tassi d'interesse italiani, si sono sempre mossi sostanzialmente durante tutto l'anno un pochino come gli altri tassi d'interesse internazionali, quando gli altri crescevano noi crescevamo un pochino di più, l'unica differenza semmai è l'Effetto Draghi, l'abbiamo chiamato così quando a febbraio, appunto, di quest'anno c'è stato un netto calo che invece non corrisponde a ciò che è successo all'estero. Quindi possiamo dire che questa volta vediamo che c'è un aumento nostro ma anche degli altri tassi d'interesse evidentemente c'è una dinamica internazionale che sta muovendo al rialzo i tassi d'interesse italiani e lo spread. Perché però il tasso d'interesse italiano cresce più degli altri e quindi è per questo che cresce lo spread. Ci sono, sostanzialmente, tre ipotesi: il timore per la fine anticipata degli aiuti da parte della Bce, dopo la riunione della settimana scorsa che colpirebbe ovviamente di più l'Italia che è un Paese più indebitato, i mercati invece che stanno sfidando la Banca Centrale Europea perché non si fidano delle sue stime d'inflazione e poi, questo è il nostro tallone d'Achille, l'Italia che ha un debito pubblico troppo alto, lo sappiamo, e che quindi ovviamente siamo sempre più sensibili ad ogni variazione internazionale e anche in questo caso con i tassi che stanno tornando a salire e l'inflazione che sta galoppando.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast