Piccole medie imprese, tra difficoltà e voglia di ripartire

04 mar 2021

Colpite dalla pandemia, le imprese italiane non si arrendono. Da dicembre 2020 la fiducia delle aziende è tornata a migliorare. Secondo una ricerca realizzata da Ipsos, le aspettative future sono mediamente positive, anche se l'ottimismo è maggiore nelle grandi imprese rispetto a quelle più piccole. Un'azienda corporate su due si attende una crescita di fatturato per il futuro, mentre tra le piccole e medie imprese sono solo il 35% quelle che stimano un aumento del fatturato nei prossimi due anni. Tra i settori più colpiti quello del commercio, composto per il 95% di micro imprese con meno di 10 addetti. Qui un imprenditore su due si dice preoccupato per la tenuta della propria attività. Un quadro sfaccettato quello presentato da Generali Italia nel primo evento del 2021 dedicato alle imprese, un quadro da cui emerge in modo particolare la resilienza delle aziende colpite dalla pandemia e la voglia di andare avanti e tornare a crescere. Abbiamo visto abbiamo proprio letto dei dati in questi giorni che ci raccontano quanto le aziende siano state colpite però abbiamo visto anche come queste aziende si siano fatte carico di sostenere le comunità. Oggi a sostegno di oltre 1,7 milioni di piccole imprese nel settore commercio, arriva lo strumento presentato da Generali Italia. Attiva la prima nuova soluzione 2021 dedicata alle micro imprese del commercio. Una formula assicurativa 100% digitale che protegge attività, persone, patrimoni e dati. Quello che vogliamo fare è portare una piattaforma digitale gestita dai nostri agenti che sono davvero dei consulenti di rischio, insieme a tutti noi di Generali delle piccole e medie aziende, portare il meglio di tutte le nostre expertise a disposizione di queste piccole medie aziende che devono ripartire.

pubblicità
pubblicità