Porti, le regole anti-Covid per i lavoratori nel mondo

14 ott 2021

Molti mesi fa, quando i vaccini contro il Covid erano ancora merce rara, in California, i sindacati di categoria, chiedevano che ai lavoratori dei porti, fosse concessa, in via prioritaria, la possibilità di immunizzarsi. Ora in Italia, alcune sigle minacciano il blocco per il motivo opposto. È uno dei paradossi che hanno contraddistinto un settore, che ovunque nel mondo, riveste importanza strategica. Prima dell'estate, i sindacati dei portuali argentini, hanno organizzato addirittura scioperi, che hanno paralizzato i commerci marittimi, per chiedere di essere classificati come lavoratori essenziali e in quanto tali, avere accesso prioritario al vaccino. Ci sono Paesi, dal Canada alla Grecia, in cui gli obblighi di vaccino o di tampone, per la generalità dei lavoratori, riguardano ovviamente anche i portuali. In altri, invece, i lavoratori degli scali marittimi, rappresentano una delle categorie, esplicitamente interessate dall'obbligo. Succede ad esempio in Australia, dove la decisione del Governo di imporre il vaccino a chi lavora nei porti, ha suscitato grandi proteste nelle principali città del Paese. E succede in Nuova Zelanda, nonostante si registrino portuali disposti a perdere il posto, pur di non immunizzarsi, l'obbligo di vaccino, ha portato in poco più di un mese, la percentuale di vaccinati tra i lavoratori dei porti, dal 44 al 95%. Il risultato, secondo il Governo, è stato raggiunto soprattutto con una campagna di informazione mirata a rassicurare chi ancora esitava. Ma anche in Italia il quadro è altamente differenziato, non solo perché le principali sigle sindacali, non hanno indetto blocchi e scioperi, ma anche perché i tassi di vaccinazione variano, dalla quasi totalità degli addetti, come a Palermo, a poco più della metà, coma a Trieste.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast