Sofferenze bancarie, rosso da 12 miliardi per Unicredit

31 gen 2017

Montepaschi e i suoi fratelli con quasi gli stessi fardelli. Non c’è solo MPS a dover fare i conti – è proprio il caso di dirlo – con i crediti in sofferenza, quei prestiti di difficile riscossione che affossano i bilanci bancari. Sono una massa enorme, cresciuta negli anni della crisi economica, con famiglie e imprese in difficoltà nel pagare le rate e che Banca d’Italia stima in quasi 200 miliardi di euro per l’intero sistema italiano. Non sono solo un problema nostro, tant’è che l’EBA, l’Autorità bancaria europea, propone di metterli in comune per ripulire i bilanci delle banche e cercare di venderli a fondi privati. Sono quasi 1.000 miliardi, un quinto circa dei nostri istituti che, in attesa di questa futuribile bad bank europea, devono fare da soli. UniCredit in primis ha chiuso il 2016 con perdite pesantissime, 12 miliardi, dovute in gran parte proprio agli accantonamenti per i crediti deteriorati. In pratica, la banca mette da parte un certo ammontare di denaro per far fronte alle mancate restituzioni dei prestiti. Il piano di rafforzamento è partito e il numero 1, Moustier, conta di raccogliere 13 miliardi di soldi freschi per puntellare un gigante in difficoltà, che ha già ceduto per far cassa partecipazioni significative. Sono state ancora le sofferenze a pesare sulle due banche venete in crisi profonda. Popolare di Vicenza e Veneto Banca saranno ripulite e accorpate per essere rivendute, ma per il loro salvataggio servono altri 5,7 miliardi. 2 di questi saranno presi dal fondo Salva banche da 20 miliardi, quello creato sotto Natale per intervenire su MPS e sulle altre crisi. Qui l’intervento pubblico sarà limitato a un prestito, un bond del Tesoro, probabilmente convertibile in azioni, ma questo è da stabilire. BCE e Tesoro stanno lavorando al piano con l’amministratore delegato di Vicenza, Fabrizio Viola. Il conto finale del salvataggio delle due venete sale, quindi, a oltre 8 miliardi tra obbligazioni subordinate da convertire, soldi messi dal Fondo Atlante. Taglio pesante di costi e, quindi, anche di filiali e posti di lavoro.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast