Click day del bonus bici a singhiozzo

03 nov 2020

È arrivato il giorno del bonus bici e monopattini con un click day. Il sito per ottenere lo sconto è www.bonusmobilita.it senza accento sulla a. Il Ministero dell'Ambiente per evitare di vedere ben presto in down il proprio sito, ha organizzato una coda virtuale degli utenti, così che le richieste arrivino scaglionate. E nonostante qualche minuto in cui il sito non ha funzionato questa mattina alle 9.00, in effetti non è difficile mettersi in coda. Il sito distribuisce in modo casuale i posti e così c'è stato chi ha trovato poche migliaia di utenti davanti a lui e chi 600.000. Nonostante qualche pausa, la coda è smaltita con circa 40.000 richieste ogni ora. Ma una volta arrivati al proprio turno che molti iniziano ad avere problemi. Sebbene si abbia sottomano la fattura dell'acquisto, la partita IVA del negozio, l'Iban, le credenziali SPID, è proprio quest'ultimo passaggio, infatti, che si è rivelato un collo di bottiglia. Nonostante il sito del Ministero sia operativo il portale Spid, in particolare quello di Poste Italiane, che è il provider d'identità digitali più diffuso, sta riscontrando alcuni disservizi, sia la pagina dove inserire le proprie credenziali e ancor peggio l'applicazione sullo smartphone. E così per molti scadono invano i 20 minuti a disposizione del proprio turno senza poter nemmeno inserire i propri dati. Perciò il sito del Ministero, questa volta puntuale, riporta gli utenti sfortunati in fondo alla fila. Il governo ha sempre assicurato che i soldi ci saranno per tutti. Ma il rischio è che chi non lo richiederà entro le prime ore o chi sta riscontrando problemi informatici rimanga escluso. Facendo qualche semplice calcolo, se tutti i 600.000 in coda ottenesse uno sconto da circa 350 euro, il bonus si esaurirebbe già in 24 ore. E in effetti, dopo cinque ore dalla via del portale siamo già scesi al 90% dei fondi.

pubblicità