Tria: non vedo ostacoli per accordo con l'UE

25 giu 2019

Domani il Governo alzerà il velo sui numeri dell'assestamento di bilancio, mettendo nero su bianco che il deficit per il 2019 sarà più basso del 2,4% indicato ad aprile, ma si attesterà invece al 2 o 2,1% del PIL. I numeri che permetteranno all'esecutivo di raddrizzare i conti di quest'anno senza dover fare una vera e propria manovra, sono quelli che circolano in queste ore, il tesoretto da quasi 800 milioni della Cassa Depositi e Prestiti. I tre miliardi in arrivo dalle maggiori entrate fiscali, corroborati dalla buona riuscita della fatturazione elettronica, le risorse congelate dalla scorsa legge di bilancio, circa 2 miliardi di tagli già individuati alla spesa dei Ministeri, senza toccare però Trasporto Pubblico Locale e il Welfare. Il Ministro dell'economia, che da giorni lavora con i tecnici di via XX Settembre al documento anti procedura, ha confermato che i dati del primo semestre e le previsioni del secondo, dicono che la spesa per le due misure bandiera: Reddito di Cittadinanza e Quota 100 sarà sostanzialmente inferiore. Ma sottolinea anche che andrà trovato il modo di dimostrare alla Commissione che i risparmi esistono. Impresa non da poco. Quindi, riepilogando, sul tavolo delle trattative il Governo potrebbe pescare, in un bacino dal valore di otto nove miliardi per mettersi al riparo dalla mannaia della procedura. Per il futuro l'idea del Governo, espressa dallo stesso Ministro dell'economia è quella di mantenere il deficit basso e continuare con l'obiettivo di ridurre il debito, che assicura Tria, non avverrà attraverso aumenti delle tasse, ma con la riduzione della spesa corrente. Ma il nodo resta sempre quello della manovra 2020. Gli obiettivi del prossimo anno sono forse il vero centro della trattativa.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.