Virus, UE: Italia protegga lavoratori e liquidità imprese

20 mag 2020

Il coronavirus ha colpito l'economia europea come un asteroide, dice il vicepresidente della Commissione, Dombrovskis, nel giorno delle raccomandazioni di Bruxelles agli stati membri. Raccomandazioni stavolta uguali per tutti. Servono politiche fiscali espansive per sostenere il reddito dei cittadini e la liquidità delle imprese oltre investimenti per rafforzare la sanità, dove nel caso italiano viene evidenziato lo scarso coordinamento tra stato e regioni. Nonostante il deficit è schizzato verso l'alto la Commissione non intende aprire procedure per nessuno. Solo quando le condizioni lo consentiranno, paesi come l'Italia, dovranno impegnarsi per garantire la sostenibilità del debito, ma sottolinea il commissario Gentiloni non bisogna ripetere l'errore del passato di deprimere gli investimenti. La prossima settimana la Commissione presenterà la bozza di recovery fund mentre, quattro paesi cosiddetti frugali dicono no a ogni forma di sussidio a fondo perduto, come invece ha suggerito dalla proposta gradita all'Italia, presentata da Francia e Germania. Questa disponibilità è molto importante da parte di un Paese come la Germania, siamo onesti e senza precedenti, ma riflette una realtà senza precedenti. Sarà un lavoro complicato mettere d'accordo tutti e 27 i paesi e questo sarà l'impegno del Consiglio Europeo. E per trovare un compromesso dalla Commissione dovrebbe arrivare una proposta da 1000 miliardi un mix di sussidi e prestiti con l'emissione di titoli garantiti dal bilancio comune. È possibile però che i fondi siano accompagnati dalla richiesta ai Paesi beneficiari di sottoscrivere un programma di riforme.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast