Virus, verso nuovo decreto aiuti

25 giu 2020

Il Governo sta mettendo a punto un nuovo decreto con gli aiuti per i settori più colpiti dalla crisi, come auto e turismo, solo per citare due esempi. Per finanziarlo entro metà luglio chiederà al Parlamento di autorizzare un nuovo scostamento di bilancio, il terzo dall'inizio della pandemia. Le Camere dovranno cioè approvare ulteriore spesa in deficit, dopo i 75 miliardi già autorizzati per i due precedenti decreti. La cifra è ancora in via di definizione, ha detto il Ministro Gualtieri, dovrebbe trattarsi però di una somma tra i 10 e i 20 miliardi. I soldi saranno destinati ad aiutare principalmente lavoratori, Enti Locali e PMI, una parte servirà a finanziare un prolungamento della cassa integrazione e un rafforzamento degli ammortizzatori sociali. Ma ci saranno anche aiuti per Comuni e Regioni per compensare le mancate entrate fiscali nei mesi del lockdown. La sola Lombardia, ad esempio, denuncia un buco di 320 milioni di euro a causa dei mancati incassi di bollo auto, IRAP, addizionale e altre tasse regionali. Senza entrate gli Enti Locali rischiano di dover tagliare alcuni servizi e Stefano Bonaccini, Governatore dell'Emilia Romagna e Presidente della Conferenza delle Regioni ha avvertito, o il Governo stanzia altri due miliardi di euro per le regioni a statuto ordinario o interromperemo le relazioni istituzionali. L'Esecutivo sta studiando anche nuove forme di sostegno al reddito, ha detto il Ministro dell'Economia, con il prossimo decreto dovrebbe poi arrivare un ulteriore spostamento delle scadenze fiscali e un potenziamento del fondo di garanzia per i prestiti alle piccole e medie imprese.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.