Maltempo senza tregua, dal 1° gennaio ancora neve in Pianura

Ben ritrovati! La perturbazione sta scivolando verso il centro e il sud, portando nubifragi per la giornata odierna e anche per domani. Attenzione anche ai forti venti, con raffiche fino a 100 km orari, e alle mareggiate sulle coste esposte. I mari saranno agitati, quindi attenzione. Vediamo il dettaglio subito con la nostra carta sinottica perché la perturbazione si sta spostando verso il centro e il sud. Lascerà definitivamente le aree del nord Italia nella prima parte della giornata e poi, appunto, coinvolgerà ancora una volta il versante tirrenico, con piogge anche intense. I venti soffieranno tesi e i mari, come detto, saranno agitati, quindi attenzione. Sulle coste, per quel che riguarda la giornata di mercoledì, avremo cieli sereni o poco nuvolosi al nord, mentre Lazio, Abruzzo e anche Toscana saranno coinvolte maggiormente dal maltempo. Piogge meno intense, invece, sul versante Adriatico. Giovedì torna il bel tempo. Venerdì 1 gennaio 2021 ci attendiamo delle nevicate di nuovo in pianura, sulle aree del nord Italia, mentre sui settori centrali ancora piogge e nubifragi. Andiamo subito a sud, a vedere come sarà la situazione meteorologica. Allora, nella giornata di mercoledì la perturbazione, scivolando verso la penisola balcanica, attraverserà un po' tutte le peninsulari con piogge molto intense. I venti soffieranno fino a 100 km orari sulla Campania, anche sulla Puglia garganica e sull'area ionica, quindi in Basilicata e sulla Calabria sud orientale. Venerdì andrà a migliorare. Ultime residue instabilità e poi arriva la perturbazione di Capodanno, per cui nuovi temporali tra Sardegna e Campania e il successivo spostamento sulle altre Regioni. Per il momento è tutto. A più tardi per nuovi aggiornamenti.

pubblicità