Allerta meteo, il punto della situazione

10 lug 2019

“Come si spiegano questi fenomeni così sconvolgenti?” “Mah, potremmo dire, Luigi, con il riscaldamento globale, probabilmente è anche questo, con il mare già caldo all'inizio del mese di luglio, infatti i fenomeni più violenti proprio lungo le coste e con l'arrivo di aria fredda dopo un periodo eccezionalmente caldo. E' certo che il riscaldamento globale non è solamente avere temperature un po' più alte, ma è dare tanta energia favorevole ai temporali violentissimi. Questo è il nostro menu delle ultime ore, in particolare sulla fascia adriatica. Pensate, 150 mila fulmini in 12 ore, quindi fenomeni, ovviamente, temporaleschi. Senigallia, non di rado ci sono dei temporali molto intensi, ma questa volta 110 litri in 3 ore per metro quadro e poi sappiamo Milano Marittima e Pescara. Andiamo a vedere, infatti, delle immagini, intanto da Numana, dove i venti impetuosi hanno purtroppo distrutto questa località, comunque colpita duramente, ma si riprenderà, insomma, tornerà pronta per le vacanze prossime, speriamo! E anche Sirolo, la costa bellissima del panorama anconetano. Qui, dunque, siamo nelle Marche. Poi vediamo una fotografia dei pini abbattuti ancora una volta dai temporali, perché i temporali spesso e volentieri sono associati, ovviamente, a colpi di vento e i pini hanno delle radici superficiali e crollano in modo piuttosto violento. Purtroppo le immagini di un drone, grazie a Phil Guidetti, confermano l'abbattimento della pineta secolare di Milano Marittima, dunque sull'alto Adriatico: duecento pini sono caduti a causa dei venti molto forti. Inizialmente pensavamo anche a un downburst, quindi a un fenomeno associato ai temporali, ma questa fotografia, che ha ripreso proprio anche un cono nei pressi di Milano Marittima, conferma la presenza di un tornado, quindi una tromba marina che dal mare si è spostata verso Milano Marittima, che poi ha battuto i pini. Vediamo insieme, però, grazie alla nostra regia, dove sono in atto i temporali in questo momento, grazie alle fulminazioni riprese anche da Blitzortung, e vediamo molto chiaramente che la fascia del forte maltempo è ancora presente al centro Italia, ma si sta spostando anche verso il Molise e la Puglia. Ecco, nelle prossime ore massima prudenza perché questa fascia temporalesca, che sta spazzando via il caldo, perché al Nord ci sono 28 gradi e in Sicilia ancora 40, però questa fascia di fronte freddo si sposta verso i Balcani, ma il maltempo è ancora attivo al centro. Infatti, la nostra carta sinottica conferma proprio questo andamento. Maltempo in arrivo sull'estremo Sud e poi da domani il tempo sarà decisamente migliorie. Le nostre previsioni, infatti, sono confortanti da domani. Invece, per le prossime 6 ore, ancora massima prudenza tra bassa Abruzzo, Molise e zone interne del Lazio. Poi vedete il sole domani con temperatura accettabile. Sempre per queste prossime ore, però, prudenza - e poi chiudiamo - in Puglia, in particolare, sono già in atto forti temporali e nubifragi, Basilicata, localmente anche tra Calabria e Sicilia orientale e zone interne de settore campano.”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.