Covid, cosa si può fare in zona gialla

01 feb 2021

Quasi tutta Italia passa in zona gialla, tranne Umbria, Puglia, Sardegna, Sicilia e provincia autonoma di Bolzano che restano in zona arancione. Ma cosa si può fare? È consentito muoversi liberamente tra i comuni, ma rimane vietato fino al 15 febbraio spostarsi da una Regione all'altra. Si può però andare nelle seconde case, anche fuori regione. Scuole aperte, alle superiori al 50% in presenza e cambia anche qualcosa per bar e ristoranti, è possibile consumare cibi e bevande all'interno dalle 5:00 alle 18:00, dopo è vietato l'asporto dei locali senza cucina, anche i ristoranti, dunque, resteranno aperti fino alle 18:00 ed è permessa la consegna a domicilio e fino alle 22:00 è possibile comprare cibo da asporto. È possibile anche visitare i musei e le mostre, dal lunedì al venerdì, ma non nei giorni festivi e comunque sempre con ingressi contingentati. Ci si può spostare verso un'altra abitazione privata se nella stessa regione, tra le 5:00 e le 22:00 e solo una volta al giorno, è consentito al massimo di due persone, oltre ai figli al di sotto di 14 anni. Aperti solo nei giorni feriali i centri commerciali, aperti anche centri estetici e parrucchieri, restano sospese le attività per palestre, piscine e centri benessere e centri termali, ma si può fare attività sportive individuale all'aperto, confermato il divieto di spostamenti dalle 22:00 alle 5:00, si può uscire solo per comprovate esigenze, l'autocertificazione è necessaria dopo le 22:00.

pubblicità
pubblicità