Fridays for future, immagini dal mondo

Sono le immagini più significative di questa giornata di proteste. Louvre, la piramide imbrattata con le mani sporche di melassa, a simulare il petrolio. In tutto il mondo, cartelli, manifestazioni, flash mob, studenti in piazza da Parigi, a Mosca, Losanna, Washington, Seul e Israele. Le immagini arrivano da tutto il mondo. Greta chiama: "Stiamo avendo un impatto così grande che le persone vogliono farci tacere. Siamo diventati troppo rumorosi per le persone che devono gestirci e vogliono zittirci. Dovremmo prenderlo come un complimento". I ragazzi rispondono: "Credo che l'azione del Governo cambierà" dice questa ragazza "solo se le voci dei giovani saranno ascoltate, perché siamo quelli che saranno le maggiori vittime di una crisi climatica". Proteste anche in Nigeria. In Portogallo un lungo corteo: ragazzi con le mascherine e un solo slogan: non abbiamo più tempo. In Russia il movimento guidato in gran parte da giovani, ha raccolto la sfida di cambiare idea in un Paese in cui, non molto tempo fa, sia il pubblico che i politici erano scettici sulla necessità di agire rapidamente sui cambiamenti climatici. Queste immagini, invece, arrivano da Seul: centinaia gli studenti in piazza. "Meritiamo qualcosa di meglio delle vostre risposte ipocrite" si legge in alcuni cartelli. E ancora a Tel Aviv altri volti, altri giovani, altri slogan, stesso sentimento.


  • TAG