Russiagate, sentito ex capo sicurezza Trump

Robert Mueller si avvicina sempre di più allo Studio Ovale. Il procuratore speciale per il Russiagate avrebbe infatti sentito anche Stephen Miller, uno dei Consiglieri della Casa Bianca, più alti in grado, vicinissimo al presidente Trump, tanto da averne scritto i discorsi in alcune occasioni più importanti. Fra gli argomenti affrontati, il ruolo dello stesso Miller nel licenziamento dell’ex direttore dell’Fbi, James Comey, nonché la sua partecipazione ad un incontro organizzato nel 2016 da George Papadopoulos, l’ex consigliere della Casa Bianca per la politica estera, che ha ammesso pochi giorni fa di aver avuto in realtà contatti con Mosca, nonostante l’iniziale smentita al riguardo, fatte all’Fbi. Un incontro in cui l’entourage di Trump provava a capire se fosse possibile organizzare un vertice tra lo stesso tycoon e Vladimir Putin. E a parlare, nelle scorse ore, è stato anche Keith Chiller, ex capo della sicurezza di Trump, che ha raccontato a Mueller del viaggio fatto a seguito del futuro presidente in Russia nel 2013 per il concorso di Miss Universo, in cui, secondo la versione di Chiller, sarebbero state offerte a Trump cinque prostitute. Offerta accolta dal presidente con una risata e poi, almeno secondo Chiller, rifiutata.


  • TAG
Autoplay