Sottomarino argentino, captate sette chiamate satellitari

Sette chiamate satellitari di pochi secondi che riaccendono la speranza. Il ministro della difesa argentino ha infatti fatto sapere che sono stati intercettati da diverse basi della Marina militare dei tentativi di chiamata via satellite, verosimilmente riconducibili al sottomarino scomparso mercoledì scorso, al largo delle coste della Patagonia, nell’Atlantico meridionale, con 44 persone a bordo. Secondo quanto comunicato dal ministro si lavora in queste ore con una società statunitense specializzata nel localizzare i segnali satellitari, tutti captati nella giornata di sabato, e di una durata compresa fra i 4 e i 36 secondi. Il sottomarino Ara San Juan stava rientrando alla sua base a Mar del Plata quando, arrivato a 430 chilometri dalla costa, ha perso il contatto radio. Fra le ipotesi che si fanno c’è quella di un problema alle comunicazioni, un blackout, oppure, quella più tragica, di un incendio a bordo. Il presidente argentino, Mauricio Macri, ha spiegato che il governo è in contatto con le famiglie dell’equipaggio per informarle costantemente e sostenerle. Intanto, le avverse condizioni atmosferiche in tutta l’area non aiutano le operazioni di ricerca. Si registrano onde alte 6 metri e venti violenti. Tutta l’Argentina aspetta di sentire arrivare buone notizie.


  • TAG
Autoplay