Un anno fa il rapimento di Silvia Romano

A un anno dal suo rapimento, anche il sindaco Beppe Sala ricorda in un tweet la cooperante Silvia Romano, scomparsa nel nulla in Kenya il 20 novembre del 2018. Un gesto per dire che deve rimanere sempre alta l'attenzione su questo caso e che tutta Milano fa quadrato intorno alla sua concittadina. Stando a indiscrezioni, la volontaria della ONG Africa Milele è viva e si troverebbe in Somalia, nelle mani di un gruppo islamista legato agli jihadisti di Al-Shabaab. secondo quanto avrebbero ricostruito i Carabinieri del ROS, grazie anche ai documenti, e verbali e i tabulati telefonici messi a disposizione dalle autorità keniote, la 23enne avrebbe compiuto un lungo tragitto dal villaggio dove era stata sequestrata inizialmente, Chakama, a 80 chilometri da Nairobi, per essere poi ceduta al gruppo fondamentalista. Una rogatoria internazionale potrebbe essere inviata a breve. Fino a questo momento sono stati identificati 8 componenti della banda sono stati identificati 8 componenti della banda responsabile del sequestro, tre dei quali sono già a giudizio. Per quello che è ritenuto la mente del rapimento, Adam Omar, avrebbe dovuto già avere luogo la prima udienza del processo, alla quale però l'uomo, a piede libero a seguito del pagamento di una cauzione, non si è presentato. L'udienza è stata, quindi, aggiornata. L'ultimo avvistamento di Silvia, ferita a un piede, risale al Natale scorso. L'ultimo contatto utile a gennaio.


  • TAG