A Bruxelles vertice dei ministri su scontro Russia-Ucraina

13 dic 2021

L'Europa discute di Russia e Ucraina, assiste all'aumento della tensione tra i due paesi e si preoccupa del rischio concreto di guerra. Dopo la riunione dei ministri degli esteri europei, il rappresentante della politica estera dell'Unione Borrell ha ripetuto i moniti dell'Occidente a Mosca. "Ogni aggressione contro l'Ucraina sarà accompagnata da conseguenze politiche e avrà un costo economico molto elevato per la Russia." L'Europa non ha nessuna intenzione di agire militarmente in supporto dell'Ucraina. Insieme agli Stati Uniti invece si adopera per sostenere il suo esercito anche economicamente. Borrell ha annunciato lo stanziamento di 35 milioni di euro proprio per la difesa del governo di Kiev ma poi aggiunge. "Pensiamo che la cosa più importante da fare adesso sia prevenire, dissuadere. Ci si prepara al peggio ma ci si augura il meglio." Mercoledì e giovedì discuteranno di questo argomento anche i capi di governo degli Stati membri, proprio nel giorno in cui si parleranno direttamente anche il presidente russo Putin col presidente cinese Xi Jinping. Tema all'ordine del giorno i rapporti tra i due paesi ma anche le sfide aperte con l'occidente. E a proposito di Cina nulla di fatto sull'eventualità che anche l'Europa aderisca al boicottaggio diplomatico delle prossime Olimpiadi Invernali. La scelta già fatta da Stati Uniti, Gran Bretagna e Canada è considerata priva di senso politico da diversi paesi europei.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA