A che punto sono le vaccinazioni anti-Covid in Europa?

11 gen 2021

Questa tabella di Hour world data che colleziona tutte le ultime novità che arrivano dalle varie autorità sanitarie internazionali ci consente di fare un rapido confronto anche con il resto del mondo. Partiamo dalle dosi di vaccino somministrate, i dati sono più o meno aggiornati ad oggi. Gli Usa sono a quasi 7 milioni, mentre Israele a 1,80. che tra l'altro ha iniziato già la seconda dose, è seguito da Regno Unito che però è iniziato in anticipo, come sappiamo rispetto al resto d'Europa. Emirati Arabi, Russia sono Paesi che stanno utilizzando tipi di vaccino diversi dai nostri, e poi troviamo il nostro Paese, l'Italia, con oltre 643000 dosi somministrate che supera la Germania. Alcuni casi europei, la Germania che pure sta facendo bene ma non rispettando le tempistiche previste, insieme all'Olanda sta riconsiderando di aspettare solo tre settimane per la seconda dose, prolungarla oltre, per poter somministrare la prima dose a una fascia più ampia di popolazione perché nel Regno Unito hanno anticipato che aspetteranno quattro settimane per la seconda, proprio per questa ragione e se ne discute molto. La Francia rimane molto criticata perché i numeri sono molto bassi rispetto alla popolazione a causa del fatto che il 50% dei francesi non vuole vaccinarsi. C'è molta resistenza anche da parte del Governo per un strategia più dura per la vaccinazione. L'Olanda ha cominciato in ritardo. Un altro caso che segnaliamo è il Belgio, che invece ha dato una spinta con l'obiettivo di arrivare al 70% di popolazione vaccinata entro la fine dell'estate e arrivare così ai giovani a giugno.

pubblicità
pubblicità