A Prato preghiere e solidarietà contro il virus

28 gen 2020

Le preghiere al tempio buddhista sono rivolte alla Cina. Contro il male si invoca GuanYin Pusa, colei che ascolta le menti del mondo. Come è stato deciso da altre comunità cinesi d'Italia, anche qui a Prato i festeggiamenti per il Capodanno sono sospesi e il Dragone che solitamente sfilava in città e tra i capannoni del pronto moda è stato rinchiuso in questa stanza del tempio. Sarà una festa più sobria, all'insegna della solidarietà. Ci stiamo muovendo in un'altra direzione, ad esempio per l'acquisto di 10.000 mascherine. Metteremo anche dei messaggi da parte dei fedeli, dopodiché li invieremo in Cina. La cerimonia della campana quest’anno è stata ameno partecipata. C'è molta preoccupazione, ci spiega Marco Wong, uno dei primi consiglieri comunali di origine cinese dell'amministrazione di Prato. Nelle persone un po' più grandi c'è la memoria di quanto successe nel 2002 con la SARS, con ristoranti vuoti ed episodi alle volte molto antipatici di discriminazione e di… Un clima un po' un tipo dagli all'untore e quindi… Pensate che questa cosa possa capitare ancora? A differenza di quanto successe con la SARS il Governo cinese ha preso delle iniziative molto drastiche e in modo più sollecito rispetto al passato e questo qui speriamo che riesca a contenere la diffusione del virus. Però, insomma, ci sono già stati vari episodi in giro per l'Italia e quindi speriamo che non si debbano registrare tanti casi di questo genere.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.