Agente arrestato per uccisione donna, Regno Unito sotto choc

12 mar 2021

Nello stesso luogo immerso nel verde della placida campagna inglese dove sono stati trovati i resti del corpo, agenti di polizia portano dei fiori. Scotland Yard è sotto choc e insieme al resto del Regno Unito, agli arresti perché sospettato di aver rapito e ucciso Sarah Everard, 33 anni, la sera del 3 marzo scorso a Londra c'è uno di loro, l'agente Wayne Couzens, 48 anni, padre di due figli, addetto alla sicurezza a Westminster, uno dei luoghi più delicati del Paese. Era stato pedinato per alcuni giorni prima dell'arresto, avvenuto verso la mezzanotte di martedì scorso nella sua abitazione del Kent dove è stato prelevato assieme a una donna sospettata di favoreggiamento, a far convergere i sospetti su di lui sembra sia stato il filmato registrato dalla telecamera di un bus. L'ondata di sdegno e commozione nel Paese è fortissima, il dibattito sulla sicurezza delle donne è acceso e molto sentito. La deputata laburista Jess Phillips, ministro ombra per la violenza domestica, ha letto alla Camera dei comuni i nomi delle 120 donne uccise nell'ultimo anno, i deputati sono rimasti in silenzio per 4 interminabili minuti. Per sabato sera è stata organizzata a Londra una vaglia, nonostante sia stata proibita dalla polizia a causa delle norme anti covid attualmente ancora in vigore. Cosi, una delle organizzatrici, Anna Birley.

pubblicità
pubblicità