Allarme virus, l'Oms definisce preoccupantii i casi europei

20 set 2020

Se c'è una cosa che abbiamo imparato con il covid 19 è che nessuna previsione se mai rivelata corretta. Si temeva l'autunno per la seconda ondata di contagi, che l'Europa ne fosse in parte uscita fuori e invece i numeri del vecchio continente dicono esattamente il contrario. La seconda ondata è arrivata ora. Lo sottolinea l'OMS definendo i dati europei allarmanti. Del resto la Francia è tornata sopra i 13000 casi giornalieri e si varano nuove misure restrittive per ampie aree del Paese. Le regioni più a rischio sono quella di Parigi e del Sud. Nella capitale le autorità sanitarie hanno lanciato un appello a evitare le riunioni di oltre 10 persone. Anche in Spagna, dove il premier Sánchez ha escluso un nuovo lockdown, si è sopra i 13000 casi giornalieri e le autorità di Madrid hanno varato nuove misure nelle zone dove è stata accertata una maggiore trasmissione del virus, cioè l'aria di Madrid. La Gran Bretagna conferma l'aumento giornaliero di 4000 casi, il governo annuncia lockdown locali nel nord-est dell'Inghilterra che riguarderanno circa due milioni di persone. Il Ministro della Salute Hancock si è visto costretto a paventare nuovi giri di vite di fronte all'inosservanza dei cittadini. Ma il malumore divampa e sono andati in scena proteste con scontri e 32 arresti nella capitale, proprio a causa delle misure restrittive. Preoccupa anche la Germania, dove i contagi giornalieri hanno nuovamente superato quota 2 mila, il dato più alto del mese e che non era stato raggiunto dalla seconda metà di agosto. Le restrizioni alla vita sociale si moltiplicano in tutta Europa, dall'Irlanda alla Danimarca, all'Islanda i locali chiuderanno il weekend oppure osserveranno orari più rigidi. A raffreddare le speranze di un rapido rientro alla normalità ci ha pensato uno studio di Sky News: "se e quando arriverà il vaccino" si legge, "in un primo momento si potrà immunizzare solo il 10% della popolazione".

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.