Annullate elezioni con Morales, in Bolivia si torna a votare

24 nov 2019

Era questo il passo in avanti che si aspettava, adesso c'è il via libera alla legge che annulla le elezioni del 20 ottobre scorso. Il Parlamento boliviano ha infatti approvato all'unanimità il provvedimento che porterà nuove consultazioni senza il Presidente Evo Morales. La norma dovrebbe porre fine all'instabilità che affligge il Paese da settimane e che lo ha visto piombare in una crisi politica, sfociata in disordini, repressioni, violenze. Una situazione fuori controllo che ha fatto registrare un bilancio tragico: almeno 32 persone sono rimaste uccise dalle forze di sicurezza nelle strade, principalmente indigeni. Gli scontri a fuoco sono avvenuti tra manifestanti pro Evo Morales e polizia, soprattutto nella città boliviana di Cochabamba. Il testo approvato ora vieta all'ex presidente, in esilio in Messico dopo le accuse di brogli elettorali, di candidarsi a questa tornata elettorale. Tra le altre misure, oltre a decretare l'annullamento delle elezioni presidenziali, c'è il divieto a chiunque abbia avuto due mandati elettivi consecutivi di candidarsi per un terzo. Una misura che colpisce direttamente Morales. Alla discussione e al voto hanno partecipato anche rappresentanti dell'ONU per facilitare il dialogo fra le forze politiche.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.