Assassinio Malcolm X, scagionati due dei condannati

18 nov 2021

Chi ha ucciso Malcolm X? Una domanda ricorrente che è anche il titolo del documentario di Netflix, grazie al quale è stata riscritta la storia. I responsabili dell'omicidio del leader della lotta per i diritti degli afroamericani non sono quelli che conosciamo, Muhammad Aziz e Khalil Islam sono innocenti. Il documentario ha fatto riaprire le indagini e dopo due anni di lavori portati avanti congiuntamente dalla Procura di Manhattan e dai legali dei due uomini adesso si riscrive la storia. Nel 1965 per l'omicidio avvenuto a Manhattan furono condannati i tre membri del Nation of Islam, il movimento afroamericano autodefinitosi setta islamica militante. Oltre ad Aziz e Khalil c'era anche Talmadge Hayer che aveva ammesso il proprio coinvolgimento ma difeso l'estraneità degli altri due, tutti e tre poi vennero rilasciati a metà anni 80. La nuova inchiesta non inchioda i veri assassini e non chiarisce se vi sia stata oppure no un'operazione politica di insabbiamento, un complotto del Governo americano per uccidere il leader. In punto di morte Raymond Wood agente della Polizia di New York avrebbe confidato alle figlie di Malcolm X che dietro l'omicidio del padre ci sarebbero stati FBI e Polizia di New York.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast