Aumentano restrizioni in UE, situazione critica in Belgio

19 ott 2020

Un paese davvero molto vicino allo tsunami, per usare le parole del ministro della sanità Vandenbroucke. In Belgio, secondo stato più colpito d'Europa dopo la Repubblica Ceca, contagi e ricoveri raddoppiano di settimana in settimana e da giorni si contano oltre 10000 casi al giorno, un'enormità per un paese di soli 11 milioni di abitanti. Scattano ora i nuovi provvedimenti decisi dal Governo. Chiusura per un mese di bar e ristoranti che riceveranno 3000 euro ciascuno di indennizzo e coprifuoco da mezzanotte alle 5:00, sulla scia di quanto deciso in Francia, dove però, nelle città più colpite come Parigi, lo stop alle attività e alla circolazione comincia alle 21:00. Situazione sempre grave in Regno Unito, dove da venerdì prossimo scatterà il lock down in Galles, divieto di uscire di casa e chiusura di tutti i negozi i considerati non essenziali, mentre in Spagna si moltiplicano le città sottoposte a confinamenti parziali, dopo Madrid e la Catalogna, a preoccupare ora sono le regioni del nord, nuove restrizioni anche in Svizzera, che amplia l'obbligo di mascherina, mentre in Austria viene imposto il limite di 6 persone per ogni incontro non lavorativo al chiuso, anche se il cancelliere Kurz ammette che non potranno essere controllate le case private, nonostante siano uno dei luoghi privilegiati di diffusione del virus. Preoccupata anche la Merkel, che chiede ai suoi cittadini di muoversi il meno possibile, sebbene i numeri in Germania siano ancora sotto controllo. E proprio la Germania insieme a Irlanda e Italia dà il via all'interoperabilità delle app di tracciamento, il che significa che la nostra Immuni funzionerà anche negli altri due paesi e viceversa e la lista degli Stati è destinata ad allungarsi.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.